Attività

Specialista in DTP - Freelance

Sono professionista dal 1996 e sono specializzato nella realizzazione di manualistica tecnico-scientifica multilingua. Ho cominciato a occuparmi di Grafica Editoriale e Videoimpaginazione quando le più importanti Società di sviluppo software hanno introdotto sul mercato i primi programmi di Desktop Publishing (DTP). La mia esperienza si è formata ed evoluta insieme alle numerose release dei software per la realizzazione di documentazione in formato elettronico.

Multilingual Dtp Specialist fino al 2009 per Logos S.p.A. e attualmente per editha srl, Arancho Doc srl e ISSELnord srl. Ho lavorato per Società di traduzione nazionali e internazionali maturando un’approfondita conoscenza dei metodi di realizzazione di prodotti multilingue dell’area editoriale, delle modalità di pre-processing per i sistemi di traduzione assistita e degli applicativi usati per l’impaginazione di documenti complessi al fine di ottenere lo stesso documento in più lingue.

Utilizzo tutti i programmi di desktop publishing proponendomi quale fornitore in outsourcing per la progettazione, realizzazione e stampa su file della documentazione e per servizi di impaginazione in qualsiasi lingua.

La conoscenza degli applicativi consente la creazione o aggiornamento di qualsiasi tipo di documento: prodotti di immagine, dépliant, brochure, manuali e libri di istruzione, cataloghi, presentazioni, letteratura didattica e formativa, libri elettronici (eBook), produzioni Web e multimediali, siti Web professionali.

Qualora la scelta dell'uso di un programma non sia motivata da esigenze del cliente o da requisiti di compatibilità, posso suggerire il più adatto in base alla tipologia della documentazione da realizzare, la frequenza degli aggiornamenti, le principali funzioni utili, i formati di esportazione e le lingue gestite.

Un esempio di tale analisi è previsto per i programmi Adobe InDesign, Adobe FrameMaker, Adobe PageMaker, QuarkXPress e Interleaf. Per la realizzazione di siti Web, la tipologia di prodotto fornito ha come priorità soluzioni il più possibile funzionali: portabilità e facile consultazione, anche nei casi di prodotti WebML con architettura client-server.

Software utilizzati

  • Adobe Frame Maker
  • Adobe InDesign
  • Adobe Illustrator
  • Adobe Photoshop
  • Adobe Dreamweaver
  • Page Maker
  • Quark XPress
  • AutoCAD 2013
  • CorelDRAW X7
  • Corel Photo Paint X7
  • FreeHand
  • CMS (Content Management System)

Adobe Frame Maker

Dai file .mif o .rtf elaborati con i software di traduzione automatica, ricostruisco i book, sviluppo e gestisco i modelli (template) e risolvo i cross reference. La mia attività consiste anche nell'aggiornare le variabili, i sommari, gli indici (LOP, LOF, LOR, ecc.) per riportare una pubblicazione nella sua forma originale, consegnando i file in formato .ps e .pdf tramite protocollo FTP o su DropBox.

Adobe Indesign

Dai libri alle brochure, dai manuali alle riviste digitali, con InDesign si possono creare progetti di impaginazione e tipografia perfetti a livello di pixel. Adatta con facilità i layout a dimensioni di pagina, dimensioni dello schermo o orientamenti diversi. Ogni documento contiene almeno un livello con un nome. Utilizzando più livelli, si possono creare e modificare aree specifiche o tipi di contenuto nel documento senza incidere su altre aree o tipi di contenuto. Ad esempio, se il documento viene stampato lentamente poiché contiene elementi grafici di grandi dimensioni, si può usare un livello solo per il testo e, in fase di rilettura, nascondere tutti gli altri livelli e stampare solo quello del testo. Si possono anche utilizzare i livelli per visualizzare diverse soluzioni grafiche per uno stesso layout o versioni di manuali tecnici per diversi dispositivi in diverse lingue. I livelli possono essere considerati come fogli trasparenti posizionati l’uno sopra l’altro. Se un livello non contiene oggetti, è possibile vedere attraverso di esso quelli contenuti nel livello sottostante.

Il Desktop Publishing

Il desktop publishing (termine mutuato dall'inglese), in sigla DTP, è l'insieme delle procedure di creazione, impaginazione e produzione di materiale stampato dedicato alla produzione editoriale (come libri, giornali, riviste o dépliant), usando un personal computer. Il termine (letteralmente "editoria da scrivania", sostituibile altrimenti con editoria individuale) si riferisce al paragone con i sistemi tradizionali di preparazione della stampa, che avevano bisogno di diverse fasi fotografiche e meccaniche successive. Dall'inizio degli anni novanta il DTP ha sostituito in maniera pressoché totale le tecnologie precedenti, dando il via alla prima profonda rivoluzione della tipografia, a più di cinque secoli dalla prima stampa di Gutenberg. Una stazione grafica usata per il DTP è composta a livello minimo da un personal computer con un monitor e una scheda grafica sufficientemente fedeli nella visualizzazione di immagini e colori; una stampante che riproduce il materiale grafico; uno scanner che legge le immagini e le rende in formato digitale. I software per il desktop publishing sono programmi sviluppati appositamente per questi compiti. Queste applicazioni non intendono sostituirsi ai programmi di scrittura o di grafica, ma servono a raccogliere ed impaginare i contenuti creati con questi: testo, immagini bitmap (come le foto) e grafiche vettoriali (come grafici e loghi). Racchiudono nella loro piattaforma grafica tutti gli elementi e gli strumenti classici dell'impaginazione in una versione elettronica e possono elaborare tutti i passaggi di lavorazione dell'oggetto editoriale. Si è spesso usato il termine editoria elettronica (electronic publishing) per designare il DTP. Per evitare confusioni, questo termine dovrebbe a rigore essere utilizzato solo parlando di media elettronici (come Internet o i CD-ROM).

Il grafico editoriale

La possibilità per case editrici, agenzie grafiche e aziende varie di poter "editare" in proprio, con il pieno controllo della pubblicazione e con costi contenuti, ha comportato quindi la creazione di una nuova figura professionale: il grafico editoriale o videoimpaginatore. Il grafico-impaginatore deve saper comporre, correggere testi e riscontrare bozze; inserire simboli tipografici; gestire software di videoscrittura, di videoimpaginazione, di grafica vettoriale e pittorica; saper acquisire e gestire le immagini, i colori e i formati elettronici; consegnare file compatibili con i sistemi di produzione di fotolito per la stampa offset; conoscere le fasi della stampa e la scelta dei materiali cartacei (alcune di queste mansioni erano precedentemente di competenza di professionisti quali linotipisti o fotocompositori, cromisti, montaggisti, ecc.).

CMS (Content Management System)

CMS è l'acronimo di Content Management System, tradotto in italiano in Sistema di Gestione dei Contenuti. Sono dei software che utilizzano un web server agganciato ad un database che agevolano la stesura ed il controllo di contenuti. Il CMS è un sistema che permette di realizzare in modo intuitivo un sito web dinamico e di renderlo il più possibile simile ad un sito professionale. Joomla, Wordpress, Drupal sono solo alcuni dei CSM più utilizzati che il mercato propone, caratterizzati da un utilizzo gratuito del sistema. Il prodotto finale, in base all'esperienza di chi lo manipola, può essere a tutti gli effetti professionale. I componenti di base sono: il sistema operativo LINUX, il web server APACHE, il database server MySQL e gli script in PHP. La piattaforma LAMP è una delle più utilizzate a livello mondiale.